Numero 58

Anno 15° Numero 58
MARZO – MAGGIO 2017

 

Il 26 marzo 2017 Assemblea elettiva:

Domenica 26 marzo prossimo, si terrà l’assemblea elettiva della nostra associazione sportiva alla quale vi esorto a partecipare. Come di consueto e da statuto, ogni due anni il nostro direttivo si rinnova mediante l’elezione dei candidati da parte dei soci tesserati, in ambito dell’assemblea elettiva. Successivamente i tredici soci eletti e che compongono il nuovo direttivo, si riuniscono e si assegnano i vari incarichi e ruoli istituzionali. Il direttivo uscente che ben conoscete, ritengo abbia ben esercitato in questi due anni di mandato, avendo lavorato in piena sincronia, omogeneità e ben compatto, ognuno con il proprio compito ha dato all’associazione il proprio contributo.

Sebbene attualmente persista un buon gruppo di lavoro, auspico che alla prossima assemblea si faccia avanti e si candidi qualche volto nuovo. L’associazione sportiva Omero Bergamo, è attiva su diversi fronti ed è molto dinamica, ma nonostante ciò necessita di nuovi stimoli, nuove proposte e idee innovative. I tempi corrono, le esigenze dei giovani mutano, nuovi sport si affacciano e occorrono forze nuove.

Desidero che si interessino direttamente alla crescita della nostra associazione i giovani non e ipovedenti, i genitori dei piccoli soci e i volontari che abbiano a cuore il futuro di Omero Bergamo.

“La nostra forza nuova potresti proprio essere tu! Non esitare dunque a proporti, fatti avanti, Omero Bergamo ha bisogno anche del tuo apporto!”

DARIO MERELLI


TORNEO INTERNAZONALE DI TORBALL "VALCALEPIO"

 

La manifestazione, giunta alla 26° edizione, si disputerà nei palazzetti dello sport di Grumello del Monte e di Villongo, sabato 4 marzo 2017 dalle ore 9 alle ore 17; poi, a Villongo si disputeranno le finali. Alle ore 18 circa sono in programma le premiazioni delle squadre.

L'iniziativa costituisce un appuntamento fondamentale per il torball bergamasco e necessita di un grosso impegno sia dal punto di vista economico, sia da quello organizzativo.

Saranno presenti quattro compagini provenienti dall'estero: Anversa dal Belgio, Nizza dalla Francia, Innsbruck e Salisburgo dall'Austria. Le otto formazioni italiane, invece, sono: Reggina, neocampione d'Italia, Trento, Bolzano e Colosimo-Napoli, classificatesi alle spalle dei calabresi nel massimo campionato italiano; completano il quadro: Bologna e Monza-Brianza, oltre ad Omero-Bergamo-A ed Omero-Bergamo-B.

Il Torneo Valcalepio, dal 2000 alla memoria dell'amico Gaetano Cortinovis, è tra i più ambiti a livello europeo per lo spessore tecnico ed agonistico dei protagonisti e la sua principale caratteristica è l'incertezza che, generalmente, domina fino alla fine. Le migliori squadre europee si contendono il "Valcalepio" sia per l'avvincente formula, sia per il notevole livello organizzativo.

 Gli organizzatori ringraziano le amministrazioni comunali di Grumello del Monte e di Villongo perchè ci permettono di utilizzare i loro impianti sportivi. Un ringraziamento particolare, quest'anno, lo dobbiamo anche al Consiglio della Regione Lombardia per averci concesso il patrocinio ed un contributo. Ringraziamo, inoltre, i nostri fedelissimi piccoli sponsor che con poche decine di euro, alcuni con alcune centinaia, ci hanno sempre aiutato a tenere vivo questo nostro importante appuntamento sportivo. Un doveroso ringraziamento lo dobbiamo anche alle emittenti radio-televisive e ai quotidiani che pubblicizzeranno questa competizione.

L'ingresso è libero, si chiede soltanto di seguire gli incontri in silenzio per non disturbare gli atleti in campo perchè devono "sentire" la direzione della palla per cercare di intercettarla.

Alessandro Belotti

 


Il corso di ballo " OMERO DANCE " è composto da una decina di coppie che ogni venerdì sera s'incontrano per imparare o perfezionare il proprio stile di ballo! Seguiti dall'inconfondibile maestro Thierry, con l'aiuto di alcuni volontari, si balla il liscio, il cha cha, la baciata e per ultimo pochi passi del bughi!  I corsisti sono veramente soddisfatti anche perché si è creato un clima di serena amicizia!

 

Grazie Omero! 


 

Vacanza Omero 2017

Basilicata
Villaggio Nova Siri 4*
Marina di Nova Siri (MT)

Dal 10/09/2017 AL 17/09/2017

QUOTA A PERSONA:

  • Camera doppia euro 685.00 a persona
  • - Supplemento singola euro 90.00
  • - Terzo letto adulto euro 635.00
  • - Bambini da 2-12 anni: alcuni posti (limitati) euro 290.00

ADESIONI:

La vacanza è aperta a tutti, fino ad esaurimento dei posti disponibili con priorità riservata ai soci ed ai loro accompagnatori.

Le iscrizioni devono pervenire entro il 10 aprile contattando: MARGHERITA MERLINI - cell. 339 53 09 614

Con il pagamento dell’anticipo fissato in euro 200.00 pagabili:

  • A mezzo bonifico bancario: CODICE IBAN:  IT36Y0200811110000002133330 UNICREDIT BANCA intestato a: A.S.D OMERO BERGAMO
  • Presso la segreteria del Gruppo (c/o U.I.C.I – via Diaz 14 – Bergamo).

Per chi si prenoterà oltre la data indicata la quota vacanza potrebbe subire un aumento. Ai soci non autosufficienti si chiede la presenza di un accompagnatore.

DESCRIZIONE:

BASILICATA

VILLAGGIO NOVA SIRI**** MARINA DI NOVA  SIRI

Posizione: il villaggio Nova Siri si trova in Basilicata, nel cuore della “Magna Grecia”, in un’oasi verde a ridosso di una grande pineta e vicino ad altri insediamenti turistici.

Come arrivare: in treno: stazione ferroviaria di Nova Siri (c.a 1 km); in aereo: aeroporto di Bari Palese (160 km), aeroporto di Brindisi (168 km).

Descrizione: composto da due corpi centrali dove si trovano tutte le camere ed i servizi principali, da un bel giardino con area sportiva e dalla zona mare attrezzata. Camere: Dispone di 141 camere (di cui 56 comunicanti), tutte dotate di servizi privati con doccia, aria condizionata, telefono con linea diretta, TV satellitare, frigobar (servizio rifornimento a richiesta), asciugacapelli, cassetta di sicurezza, balcone attrezzato con tavolo e sedie.

Formula Soft all inclusive: comprende la pensione completa con servizio a buffet, inclusi ai pasti acqua, vino, birra, cola, aranciata, gassosa con servizio self service dagli erogatori. Open bar dalle 08.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00 presso il bar piscina e dalle 08.00 alle 19.00 presso il bar in spiaggia fornitura illimitata dagli erogatori self service di succhi, cola, aranciata, gassosa, acqua liscia e gassata. Angolo delle tisane presso il bar centrale, tutti i prodotti non elencati sono a pagamento. Presso il bar centrale della hall non è previsto open bar e i prodotti sono tutti a pagamento. Servizi e attrezzature: ricevimento, lobby bar, bar sulla spiaggia, piscina di acqua dolce per adulti con vasca idromassaggio, una piscina per bambini, attrezzate con ombrelloni e lettini, parco giochi per bambini, anfiteatro, bazar, animazione, WI-FI gratuito negli spazi comuni, tiro con l’arco, beach volley, acquagym, step, ginnastica aerobica, pallanuoto, ping-pong, biliardo e biliardino, campo da bocce. La struttura, inoltre, dispone di un campo polivalente per praticare tennis, calcetto e basket, pallavolo su erba sintetica; è previsto un parcheggio interno non custodito. Possibilità di organizzare meeting e convegni. A pagamento: illuminazione dei campi sportivi, escursioni e teli mare. Telecomando con cauzione. La spiaggia: il lido privato dista soli 400 metri ed è raggiungibile a piedi attraverso la pineta con accesso diretto dal villaggio o con servizio navetta disponibile a richiesta. Il lido è attrezzato con 2 lettini e 1 ombrellone per camera, bar con servizio a pagamento, e distributore automatico GRATIS di succhi, cola, aranciata, gassosa, acqua liscia e gassata; area giochi per bambini ed area sportiva per adulti.

Tessera club: Obbligatoria da pagare in loco, a partire dai 3 anni include: uso piscine con ombrelloni e lettini, animazione diurna con corsi sportivi collettivi di tennis, calcetto, beach volley, basket, tiro con l’arco, aerobica, step, yoga, ginnastica olistica, step, training autogeno, lezioni di ballo con corsi di hip hop junior club, corsi dj per junior club, uso diurno dei campi sportivi, animazione serale con spettacoli in anfiteatro, seconde serate con piano bar e karaoke.

Novità 2016: dalle 23 nella sala “Club Inn” con balli di liscio, latino-americani e disco con angolo bar a pagamento. Dalle ore 14.30 alle ore 16.30 riposo pomeridiano e sospensione delle attività.

A pagamento: visite guidate, noleggio auto e biciclette, transfert da/per aeroporto e stazioni ferroviarie.  Bimbo village: dedicato ai bambini ed alle loro famiglie, offre assistenza, divisa per fasce di età con attrazioni ed attività dedicate. Baby Bimbo (da 3 /6 anni) e Junior Bimbo (da 6 /12 anni): con area attrezzata per bambini con giochi e gonfiabili, introduzione allo sport diviso per fasce d’età, pranzo e cena con lo “Staff Bimbo” in area dedicata con menù specifici per gusti ed esigenze dei piccoli ospiti, baby dance ogni sera con la musica e partecipazione allo show una volta a settimana. Young Village (da 13/17 anni): sono previste attività per divertirsi e svolgere attività e tornei sportivi; cene in spazi dedicati in compagnia degli Young Boys dell’equipe e serate con feste, discoteca e balli.  Animali: non ammessi. Soggiorni: soggiorni da Domenica ore 17.00 a Domenica ore 10.00 (min. 7 nts). Possibili soggiorni liberi, minimo 2 notti, su richiesta e previa disponibilità fino al 21/06 e dal 06/09.

Non è possibile sostituire il pranzo del giorno di partenza con il pranzo del giorno di arrivo.

LA QUOTA COMPRENDE:

  • Trasferimento bus da Bergamo per l’aeroporto di Milano a/r
  • Volo a/r per Bari o Brindisi
  • Tasse aeroportuali
  • Trasferimenti aeroporto/hotel/aeroporto
  • Sistemazione in camere doppie con servizi privati
  • Trattamento soft all inclusive
  • Animazione e assistenza turistica in loco
  • Assicurazione medico sanitaria, bagaglio e penalità di annullamento
  • Tessera club 
  • Omaggio

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • Eventuale adeguamento carburante
  • Teli mare, mance ed extra e tutto quanto non indicato nella “quota comprende” 

Omero masterschef:   bimbi con le mani in pasta!

Domenica 8 gennaio i bambini dell'Associazione Omero si sono potuti cimentare, grazie alla disponibilità dei titolari e degli addetti della pasticceria Fantasia di Villa d’Almè, in un interessantissimo laboratorio di pasticceria!  Già l'entusiasmo all'ingresso era altissimo, come anche l’adesione della gran parte dei bambini invitati, ma mettere le mani in pasta, ovvero nella pasta dei biscotti, è una esperienza sensoriale forte e profonda, che i bambini hanno vissuto e goduto nella entusiastica partecipazione e nell'attesa dell'assaggio finale!    L’obiettivo non era solo realizzare i biscotti, ma di assaporare la sensazione di creare qualcosa, di manipolare il cibo, di seguire un progetto, e di farlo, soprattutto, assieme agli altri

Sono stati tutti coinvolti dai volontari e dal personale della pasticceria, tra nuvole di farina, mani piene di zucchero a velo, scherzi, risate, tanti (ma proprio tanti) assaggi non autorizzati ed un profumo davvero invogliante! e poi...abbiamo osservato i nostri bimbi "godersi" l'attesa della cottura,  una volta infornati i biscotti, e godere della fase di confezionamento (i bambini hanno insacchettato i biscotti, facendo l’elenco dei loro cari a cui li avrebbero portati, e qualcuno ha anche detto “oggi sono io la befana, porto a casa i dolci!”), e poi… ottima mangiata finale!

 Tutti promossi: il risultato è stato notevole, con biscotti davvero di gran qualità e buonissimi: la speranza e l’intento è di andare avanti e riproporre il laboratorio: cucinare insieme offre una forte esperienza individuale e di gruppo, unisce, coinvolge e mette allegria, oltre a favorire la percezione multisensoriale dei ragazzi… e c’è già chi pensa ad un laboratorio di patatine fritte! I piccoli chef non si fermano più! 


Una settimana in compagnia sulle nevi della Pusteria

Il ritrovo per tutti è fissato per domenica pomeriggio presso il solito e rinomato Hotel Union di Dobbiaco, un albergo che è situato in una posizione strategica e offre al suo interno belle e comode camere. Un albergo con numerosi servizi: una bella piscina, una fornita palestra, un campo di tennis e un'ampia area di relax con l'idromassaggio, la sauna e il bagno turco. Tutto gratuito.  Chi arriva con mezzi di trasporto propri, chi con il treno, la stazione è vicinissima, chi invece in gruppo con il pullman organizzato. Un piacere rivederci, tra baci, abbracci e pacche sulle spalle. Ci sono voci e volti nuovi che per la prima volta partecipano alla settimana bianca. Quest'anno l'organizzazione ha scelto la mezza pensione, una soluzione che per la maggioranza si è rilevata ottima. A differenza della pensione completa, non c'è più la fretta di rientrare in orario per il pranzo. In più, si possono godere all'esterno le ore centrali, le più belle della giornata, e pranzare o semplicemente sorseggiare un tè caldo nei numerosi rifugi di montagna. La cena è abbondante e di qualità, il cuoco è pugliese, con tre portate a scelta che variano ogni giorno. I dolci non mancano, approfittiamone, tanto che tu decida di camminare o di sciare, qui a Dobbiaco le calorie vengono comunque facilmente dissipate. La colazione è ricca, sul tavolo c'è di tutto, dal salato al dolce, frutta, succhi, yogurt e caffè, non manca niente. L'appuntamento per la ginnastica presciistica è alle 9.30 nel grande interrato dell'Hotel. Alcuni esercizi di allungamento e riscaldamento, indispensabili per i muscoli, e si parte. Con una mano agli sci e l'altra al braccio della guida lasciamo l'albergo. Le guide di Omero sono persone eccezionali, uomini e donne abituate ormai da anni ad accompagnare noi non vedenti sugli sci. La loro opera è indispensabile, sono maestri che ci accompagnano in sicurezza sulle lunghe e numerose piste innevate. Pochi passi ed ecco il rumore, quasi uno scricchiolio, della neve sotto gli scarponi. Clack, clach, chiudiamo gli attacchi dello sci alla scarpa, entriamo nei due binari tracciati dal gatto delle nevi e con una leggera spinta dei bastoncini inizia il viaggio. Da Dobbiaco, con gli sci da fondo si può andare verso il lago di Braies, passando per Villabassa e Monguelfo, oppure verso est, dalla parte opposta, su, verso San Candido, si arriva in Austria o in Val Fiscalina. Bellissime sono poi le piste che conducono a Cortina: una lungo la massicciata dell'antico tracciato ferroviario, dove con gli sci si attraversano gallerie, e altre, tra i boschi, che costeggiano gli splendidi laghi alpini di Dobbiaco e di Landro. Passo dopo passo attraversiamo boschi, costeggiamo torrenti alpini pieni d'acqua, laghi e vallate dove ai lati sulle montagne sono ancora evidenti le tracce della Grande guerra. E' ormai consuetudine che a metà settimana, si faccia festa tutti assieme al rifugio, chi da casa porta il salame, chi il vino e chi altri distillati, per godersi il Sole in viso come quest'anno. La tombola e la lotteria sono altri due bei momenti che riempiono le serate e chissà che prima o poi riesca anch'io a gridare: "tombola!". Alla sera sarebbe bello anche uscire per fare due passi in compagnia ma tante volte si è talmente stanchi che si preferisce salire in camera e coricarsi sotto i caldo piumone. Una settimana sulla neve è per me un appuntamento irrinunciabile. Provo un piacere unico sudare per salire verso i passi, affrontare una lunga discesa e sentire sulla pelle il vento, il Sole e spesso anche i fiocchi di neve. Sono tutte sensazioni uniche che mi danno un'infinita gioia.

Grazie di cuore Omero. Alla prossima


29 gennaio 5 febbraio 2017: un appuntamento a cui non volevo mancare!

Come ogni anno, le guide del CAI Bergamo e l'associazione Omero, mettono a disposizione tempo, denaro e tanta voglia di stare insieme, per far sognare, sugli sci, tutti i non vedenti e ipo vedenti che vogliono provare l'ebrezza dello sci di fondo, della montagna, del bosco e, perché no? anche del mettersi in gioco.

Sì perché a Dobbiaco, nella fattispecie all'hotel Union, la disponibilità e la fantasia la fanno da padroni!

Non è solo lo sport a interessare questo evento, ma anche l'avventura, e la dignità di ogni persona che viene rispettata (senza giudizi o pregiudizi) per quel che può dare, per i doni che la natura gli ha dato, per il suo stato d'animo.

La discrezione di tutti i partecipanti, il rispetto reciproco sono le 2 cose che mi hanno colpito maggiormente, ma non servirebbero a niente se dietro non ci fosse una grande passione per quello che viene fatto e soprattutto un grande e generoso cuore.

E mentre vi scrivo queste righe, ecco tornarmi alla mente il profumo della neve: sì perché anche la neve ha un profumo bianco (come amo definirlo io); e il rumore del fiume (che notavo sempre col mio istruttore di sci Angelo Diani). E se non sentivo quel rumore gli chiedevo, scherzando: "ma abbiamo cambiato strada?"

Per chi non vede, sono importanti i riferimenti olfattivi, uditivi, tattili che i nostri accompagnatori ed amici ci davano continuamente.

Potrei provare a definire ognuno di loro che mi ha lasciato qualcosa e ogni anno, con questi ricordi, attendo la settimana bianca seguente.

Ecco adesso sento lontane le loro risa, i loro scherzi mi bussano al cuore, e un nodo alla gola si impadronisce di me.

Molto importante, per me è stato anche il contatto fisico.

Poter abbracciare il mio "principe" come amavo soprannominare Angelo che mi ha aiutato nei miei ormai eterni primi passi nello sci, ogni qualvolta facevo qualcosa di giusto, vedere come partecipava alle mie piccole gioie o sconfitte, in questo sport, e la complicità che si è instaurata anche nelle piccole pratiche di vita quotidiana.

Ma, la giornata ha anche bisogno dei momenti di solitudine, in cui amavo ritirarmi per meditare e custodire ciò che avevo vissuto e riporlo nella scatola del cuore.

Ecco quindi che interviene la meravigliosa accoglienza dell'hotel union e della famiglia Comini. Una sigaretta fumata sul balcone, respirando il fresco delle mie esperienze, sentendo cadere qualche goccia di pioggia sul viso che mi sferzava, come se Dio mi avvertisse che nonostante la solitudine in cui a volte mi crogiolo, io sono ancora viva perché provo tante emozioni.

La continua assistenza durante i pasti a buffet non è da sottovalutare.

Le nostre guide, che chiamerei ormai fraternamente amici, erano sempre pronti ad aiutarci nelle difficoltà e nelle pratiche quotidiane, ma senza invadenza, in modo leggero e delicato, senza dimenticare che siamo persone e non dipendiamo da loro, ma abbiamo un nostro carattere, le nostre peculiarità.

E ora vorrei ringraziare in modo speciale alcuni che per me sono ormai compagni di vita, anche se non li incontro spesso Silvia che è dolce come il miele, non dice mai una parola fuori posto, Andrea Conti che dimostra sempre tanto coraggio e valore morale. Teresa Pedrini che sento un poco sorella e con cui ho un rapporto che ritengo confidenziale. Anna Fumagalli, che sembra poco incline all'affetto, ma è tanto generosa e attenta. Angelo Diani che mi dà proprio tanto ed è anche molto simile al mio papà. Le mie compagne di stanza Paola e Laura che sono state miti, gentili, disponibili. Alba che con la sua ironia non ha mai smesso di allietare tutti con la sua presenza. Gigi che illumina la mia realtà di cieca in settimana bianca con la sua voce. La famiglia Busca con gli scherzi, la simpatia. Antonio che sa donare un sorriso anche quando è difficile, ma proprio difficile andare a vanti. La vecchia e ormai in rodaggio coppia Giovanzana, e i due fratelloni Ruggeri che hanno reso più gioviale il momento del banchetto al desco.


Interventi nelle scuole

Continua il progetto nelle scuole per sensibilizzare i ragazzi e gli insegnanti. Alcune riflessioni dei ragazzi della scuola primaria di STROZZA.

L’ESPERIENZA VISSUTA MI È APPARSA MOLTO STRANA, MA NELLO STESSO TEMPO ANCHE MOLTO AFFASCINANTE.  MI HA FATTO COMPRENDERE COME ALCUNE PERSONE, SEBBENE SIANO UGUALI A NOI, VIVONO IN UN CERTO MODO E A CAUSA DI UN DEFICIT SONO STATE CAPACI DI CAMBIARE STILE DI VITA, ACQUISENDO ABITUDINI DIVERSE.

DOMENICO MEGALI

QUANDO È ARRIVATA LA SIGNORA MARGHERITA, NON PENSAVO ASSOLUTAMENTE DI EFFETTUARE GIOCHI BENDATI; PENSAVO CHE CI SAREBBE STATA SOLO CHE UNA CHIACCHIERATA RIGUARDO AL MODO DI VIVERE DELLE PERSONE CIECHE. INVECE GIOCANDO BENDATO OLTRE CHE ESSERMI DIVERTITO, HO CAPITO COME LE PERSONE NON VEDENTI RIESCANO A PERCEPIRE I VARI COLORI, TESSUTI E MATERIALI. INOLTRE I CIECHI POSSONO SVOLGERE SPORT E SCRIVERE TESTI CON LA SCRITTURA “BRAWIL”: MI SONO MERAVIGLIATO! È STATA UNA BELLA ESPERIENZA!

GABRIEL ROCCHETTI

LA VISITA DELL’ASSOCIAZIONE CIECHI MI HA FATTO SENTIRE E CAPIRE TANTE COSE. È STATA UNA CONOSCENZA DIRETTA SICURAMENTE EDUCATIVA ED E’ STATO SORPRENDENTE SCOPRIRE COME LE PERSONE CIECHE RIESCANO A PRATICARE SPORT, CAMMINARE, CUCINARE PUR NON VEDENDO. LORO SFRUTTANO IL TATTO E GLI ALTRI SENSI DI PIU’ RISPETTO A NOI E PER QUESTO CHE IN ESSI GLI ORGANI DI SENSO DIVERSI DALLA VISTA SI SONO SVILUPPATI MAGGIORMENTE RAPPRESENTANDO UNA RISORSA ANCORA PIÙ FONDAMENTALE. È STATA UNA SENSAZIONE BELLISSIMA E PENSARE CHE QUESTI ESSERI UMANI POSSANO INSEGUIRE UN SOGNO PUR NELLA LORO CONDIZIONE DI NON VISTA MI FA MOLTO EMOZIONARE!

GIORGIA PUBUSA

L’INTERVENTO DELLA SIGNORA MARGHERITA, NON VEDENTE, MI HA COMMOSSO. LE HO PROPOSTO MOLTE DOMANDE, CHE LEI GENTILMENTE HA SODDISFATTO. I NON VEDENTI PUR NON USANDO LA VISTA SANNO COMUNICARE IN TANTI ALTRI MODI E POSSONO ESSERE COMUNQUE FELICI.

ALADIN ELEZI

IO ERO CONVINTA CHE LE PERSONE NON VEDENTI PON POTESSERO SVOLGERE QUASI NULLA, PERCHE’ IL NON VEDERE NON È POI COSI’ FACILE… MA DOPO LA BELLISSIMA ESPERIENZA CON MARGHERITA HO CAPITO CHE I CIECHI COMUNICANO IN MANIERA DIVERSA DALL’ORDINARIO. IN QUESTA ESPERIENZA HO VISSUTO IL MONDO DELLE PERSONE CIECHE ATTRAVERSO GIOCHI ED È STATO INDIMENTICABILE ED ISTRUTTIVO.

GIADA LA LUMERA

QUESTA ESPERIENZA MI HA TOCCATO IL CUORE E MI HA PORTATO A RIFLETTERE: INNANZITUTTO LE PERSONE CHE NON VEDONO SONO COME NOI, NON SI SENTONO MAI SOLE E POSSONO CONDURRE UNA BUONA ESISTENZA. SPESSO SONO AIUTATE DA VOLONTARI, I QUALI DEDICANO IL LORO TEMPO E PARTE DELLA LORO VITA A PRENDERSENE CURA E AD INVENTARE MODI PER AIUTARLI A VIVERE NORMALMENTE.

ELENA BOFFETTI

È STATA UNA VICENDA BELLISSIMA, CHE NON DEMENTICHERÒ MAI! IL PENSIERO DI NON VEDERE PER TANTI TANTI ANNI, DEVE ESSERE UN FATTO ORRIBILE; INFATTI QUANDO CI SIAMO BENDATI NON ERA PER NIENTE BELLO, MA TU: “MARGHERITA CHE NON VEDI DA PARECCHI ANNI NON SO COME PUOI FARE E COME PUOI STARE…”! IL MOMENTO PROVATO È STATO STRANO, MA CONTEMPORANEAMENTE ATTRAENTE E PIACEVOLE!

AURORA DI MAGGIO

IO PENSAVO CHE I NON VEDENTI NON POTESSERO EFFETTUARE NULLA, MA MI SBAGLIAVO. NOI SIAMO FORTUNATI, PERCHE’ VEDIAMO E POSSIAMO FARE TANTE COSE IN MANIERA AUTOMATICA E NATURALE. PER MARCHERITA, CHE NON VEDE, NON E’ LA STESSA SITUAZIONE.  E’ RIUSCITA COMUNQUE A TROVARE LA STRATEGIA PER CONOSCERE PER ESEMPIO L’ORA, I COLORI ED ALTRO…..È STATA UN’OCCASIONE DI CONOSCENZA STUPENDA!

                                                                      MARIAM DERGAL

LA CIRCOSTANZA SPERIMENTATA CON MARGHERITA È STATA MEMORABILE! UNA GIORNATA MAGNIFICA, SOPRATTUTTO QUANDO CI È STATO SPIEGATO COME ELLA, CIECA, RIESCA A SCEGLIERE GLI OGGETTI CON UNO STRANO TELECOMANDO. ASCOLATARE LA STORIA DELLA SUA VITA, MI HA APPASSIONATO.

 SOFIA ERBA

È STATO UN EVENTO DA NON SCORDARE MAI!  MARGHERITA HA SPIEGATO A NOI STUDENTI COME FA A PERCEPIRE I COLORI DEI VARI TESSUTI E COME RIESCE A FARE, NONOSTANTE LA SUA PATOLOGIA, TUTTE QUELLE COSE CHE NOI COMPIAMO ABITUALMENTE.

GRETA NAVA

È STATO MOLTO BELLO ED ISTRUTTIVO.  HO APPREZZATO MOLTO PROVARE SENSAZIONI SENZA VEDERE, COME TOCCARE OGGETTI E GUSTARE PENSAVO CHEA ESSERE SENZA LA VISTA SI FOSSE PERSI, MA HO SCOPERTO CHE SE SI VUOLE SI RIESCE COMUNQUE A VIVERE. LE RISPOSTE ALLE NOSTRE DOMANDE DA PARTE DELLA SIGNORA MARGHERITA MI HANNO PORTATO A MEDITARE. MARGHERITA RIESCE A VIVERE COME TUTTE LE PERSONE “NORMALI” SFRUTTANDO GLI ALTRI SENSI.

PIETRO PUTTI

È STATA MOLTO INTERESSANTE E GRADEVOLE LA RELAZIONE DI QUEL GIORNO CON MARGHERITA. ASCOLTARE LA SUA STORIA E CONOSCERLA MI HA CONQUISTATO E SICURAMENTE MI RIMARRÀ IN MENTE!

ASIA CORNALI

È STATA UNA VICENDA GRANDIOSA, PERCHÉ HO SENTITO DENTRO ME UN’EMOZIONE CHE NON HO MAI PROVATO FINORA. HO CAPITO CHE ANCHE SE SEI CIECO PUOI CIMENTATARTI IN TANTE COSE. QUELLA MATTINATA È STATA E SARÀ INCANCELLABILE!!

LAURA  CAPELLI

 

TANTE GRAZIE MARGHERITA PER IL GRANDE DONO CHE CI HAI FATTO. NON DIMENTICHEREMO “IL TUO ESEMPIO DI VITA”.

Classe 5^ e insegnanti
Della scuola Primaria di Strozza.

 


 

TORBALL:

 Come già anticipato nel precedente giornalino trimestrale, anche per la stagione sportiva 2016 2017, la nostra associazione è riuscita a iscrivere ai due campionati italiani ben tre formazioni; Omero Bergamo A nel campionato maggiore mentre Omero Bergamo B e Omero Bergamo C in quello cadetto. La squadra iscritta al campionato di serie A, è scesa in campo per le due prime giornate a dicembre nei giorni dieci e undici a Trento ed ha schierato al via gli effettivi: Alessandro, Christian, Dario, Gennaro e Natale, guidati in panchina dal tecnico Gabriele. È tornata a giocare per la terza e quarta giornata a Bolzano nel fine settimana 21 e 22 gennaio ed ha concluso il campionato a Reggio Calabria nei giorni 18 e 19 febbraio scorsi. La nostra squadra è stata fino all’ultima giornata nei primissimi posti della classifica, sino a sabato pomeriggio, quando un episodio avverso ha pregiudicato l’esito finale del campionato. Lo scudetto 2016 2017 se lo è aggiudicato meritatamente la formazione dello stretto Reggina.

Di seguito la classifica finale del campionato:

  • ( 57 ) ASD UICI REGGINA “Campione d’Italia”
  • ( 51 ) GSD NV. TRENTO
  • ( 46 ) GSD NV. BOLZANO/1
  • ( 44 ) ASD. OMERO BERGAMO
  • ( 44 ) GSD COLOSIMO/1
  • ( 40 ) ASD TERAMO NV.
  • ( 29 ) ASD AUGUSTA NO.VE
  • ( 29 ) GSD OLIMPIA PAIDEIA
  • ( 22 ) ASD POL. UICI TORINO

Retrocedono in serie B

  • ( 9 ) ASD POL. PICENA NV.
  • ( 6 ) ASD CIOCIARIA NV.
  • ( -20)  ASD REAL VESUVIANA  “ritiratasi dopo le prime due giornate”.

Le due formazioni cadette hanno iniziato il loro campionato nei giorni 17 e 18 dicembre a Bergamo, schierando rispettivamente Omero Bergamo B i giocatori Albino, Igor, Giulio, Mario e l’allenatore e giocatore Rocco. Omero Bergamo C con Claudio, Daniel, Isaia e Norbert con gli esordienti Filippo di soli 14 anni e Lorenzo, seguiti in panchina da Roberto e Dario. Sono tornate in campo nei giorni 4 e 5 febbraio a Monza ed hanno poi terminato il campionato ad Ascoli nei giorni 25 e 26 febbraio, con Omero Bergamo B che ha conquistato la promozione in serie A. Bravi loro a crederci fino in fondo e tenaci a giocarsi questo risultato sperato ma difficile da realizzarsi alla vigilia. Complimenti anche perché ad Ascoli pur rimaneggiati per la defezione di Albino per un malanno stagionale, l’allenatore è sceso in campo ed è riuscito a dare il proprio contributo alla causa. Omero Bergamo C, ha finito il campionato all’ottavo posto togliendosi anch’essa delle belle soddisfazioni. Bene perché dopo le prime due giornate sono rimasti in squadra soltanto in quattro a battersi; Isaia a causa di problemi di salute ben risoltisi e che aspettiamo in campo al più presto, e Norbert legato ad altri impegni. Quindi il giovanissimo Filippo ha giocato tutte le partite così come l’esperto Claudio, mentre si sono alternati in campo il giovane Daniel e il debuttante Lorenzo; tutti hanno dato il meglio di se ed hanno certamente acquisito miglior padronanza dei propri mezzi.

Ecco la classifica finale del campionato cadetto:

  • ( 51 ) GSD COLOSIMO NAPOLI
  • ( 45 ) GSD NV. BOLZANO/B
  • ( 40 ) ASD OMERO BERGAMO/B
  • ( 37 ) GSD CIECHI BRIANZA/A
  • ( 31 ) GSD CIECHI BRIANZA/B
  • ( 30 ) GSD NUOVA REALTA' CAMP.
  • ( 29 ) ASD L'AQUILONE L'AQUILA
  • ( 18 ) ASD OMERO BERGAMO/C
  • ( 18 ) ASD TIGERS CAGLIARI
  • ( 13 ) ASD PAT BOLOGNA
  • ( 10 ) POL. UICI LATINA 

Promosse quindi le prime tre formazioni in serie A, che per il campionato 2017-2018, andranno tutte a fare coppia con le altre squadre della medesima società d’appartenenza. 

Nemmeno quest’anno purtroppo siamo riusciti nell’intento di organizzare una squadra femminile, quindi la nostra giocatrice Mariateresa anche per questa stagione sportiva, giocherà in prestito nella formazione altoatesina di Bolzano; squadra con la quale detiene lo scudetto.

Le nostre squadre maschili di torball saranno impegnate il giorno 4 marzo prossimo, nel torneo internazionale Valcalepio. In seguito nei giorni 8 e 9 aprile a Bergamo organizzeremo la fase finale di coppa Italia e la nostra squadra sarà chiamata a difendere il titolo conquistato nella passata edizione.


 

GOALBALL:

     Il campionato di goalball inizierà nel fine settimana 29 e 30 aprile in luogo da definire. Noi abbiamo anche per questa stagione sportiva confermato le due squadre, nonostante un paio dei nostri giocatori non saranno partecipi. Omero Bergamo A, non avrà più tra le proprie fila Oney Tapia, che dopo aver conquistato la medaglia d’argento alle paraolimpiadi di Rio con il lancio del disco, ora è entrato a far parte delle fiamme azzurre “polizia penitenziaria”, dunque non è più un nostro tesserato. A breve saranno decisi i nomi che andranno a comporre le due squadre Omero Bergamo A e Omero Bergamo B. La nostra formazione maggiore, proverà a riportare a casa lo scudetto scucitogli dalla maglia, dal Colosimo Napoli nella passata edizione del campionato italiano.

     La federazione FISPIC anche per quest’anno ha confermato l’incarico di selezionatore della nazionale italiana di goalball al nostro tecnico Francesco Gaddari e a Dario Merelli il ruolo di preparatore atletico. Tra gli atleti della rosa d’interesse nazionale, presi in considerazione dal selezionatore, c’è anche in nostro atleta Christian Belotti; il quale fa parte del progetto di ricambio generazionale voluto proprio da Gaddari.

     La Nazionale italiana di goalball è impegnata nel torneo internazionale denominato Midle europeo al quale hanno aderito cinque nazioni: Italia, Slovenia, Ungheria, Romania e Montenegro. Il torneo si articola in tre fasi, la prima si è disputata in Slovenia e precisamente a Lubiana nei giorni 3 e 4 febbraio scorsi, il prossimo impegno sarà a Budapest in Ungheria dai giorni dieci al 12 marzo e l’ultima fase si giocherà in Italia e precisamente a Bergamo nei giorni 19 e 20 maggio prossimo. Questo torneo, diversi raduni collegiali previsti e probabilmente qualche altro torneo internazionale, fanno parte di questo progetto di avvicinamento al campionato europeo del gruppo C, che si disputerà a settembre in Moldavia.

Dario Merelli


 

CALENDARIO ATTIVITÀ MARZO / MAGGIO 2017

MARZO 2017

  • ( 4 ) 26° TORNEO INTERNAZIONALE DI TORBALL "VALCALEPIO" dalle ore 9 alle 18 circa nei palazzetti dello sport di Grumello del Monte e di Villongo.
  • ( 11-12 ) TORNEO INTERNAZIONALE A BUDAPEST (UNGHERIA) con la partecipazione della nazionale italiana di goalball.
  • ( 11-12CAMPIONATI ITALIANI INDOOR AD ANCONA: gare di velocità e lanci.
  • ( 12 ) MEZZA MARATONA AD ORISTANO: partecipa un nostro atleta.
  • ( 18 ) ASSEMBLEA ORDINARIA ELETTIVA DI OMERO-RUNNERS BERGAMO: sede UICI dalle ore 14,30.
  • ( 18 ) CENA AL BUIO A CELADINA: alla scoperta dei sensi e di nuove sensazioni.
  • ( 19 ) STRAMILANO: partecipiamo alla 5 chilometri con l'Unione provinciale e regionale.
  • ( 25CENA AL BUIO A MOZZANICA: alla scoperta dei sensi e di nuove sensazioni.
  • ( 26ASSEMBLEA ORDINARIA ELETTIVA OMERO BERGAMO: si invitano i Soci a partecipare e a candidarsi per il nuovo consiglio.

APRILE 2017

  • 3 ) CORRI-DOG: iniziativa promossa dall'UICI di Bergamo.
  • 8-9 ) FINALI DI COPPA ITALIA DI TORBALL: si disputerà a Bergamo in luogo da destinare.
  • 9 ) ASSEMBLEA ORDINARIA DELL'UNIONE ITALIANA DEI CIECHI E DEGLI IPOVEDENTI: c-o l'oratorio di Curnasco di Treviolo. Vi invitiamo a partecipare.
  • 22-23 ) CAMPIONATO ITALIANO FEMMINILE DI TORBALL A CAMPOBASSO: partecipa una nostra atleta.
  • 29-30 ) CAMPIONATO ITALIANO DI GOALBALL: in luogo da definire.

MAGGIO 2017

  • 13-14 ) CAMPIONATO ITALIANO DI GOALBALL: in luogo da definire.
  • 20 ) TORNEO INTERNAZIONALE DI TORBALL A GRAZ.
  • 20-21 ) TORNEO INTERNAZIONALE DI GOALBALL A PEDRENGO: fase finale del torneo.
  • 27 ) CAMPIONATO REGIONALE DI ATLETICA LEGGERA A NEMBRO.
  • 27-28 ) CAMPIONATO ITALIANO DI GOALBALL: ultime due giornate e si disputeranno presumibilmente all'Istituto Vittorio Emanuele di Bergamo.

Si ricorda a tutti i Soci che in giugno, data da definire, si terrà ancora la festa dell'Associazione Omero a Pedrengo. Altre informazioni potrete averle attraverso il notiziario settimanale dell'UICI. 

Riguardo al gruppo dei bambini e dei ragazzi e al gruppo degli adolescenti, si promuoveranno altre iniziative, comunicate direttamente agli interessati.

In maggio probabilmente si riprenderà con le camminate in montagna.

Anche nel trimestre marzo-maggio, nell'ambito del laboratorio sensoriale, si organizzeranno: incontri nelle scuole, dimostrazioni di torball e cene al buio. Tali iniziative saranno pubblicizzate di volta in volta attraverso E-mail, facebook e notiziario telefonico settimanale dell'UICI.

Se siete interessati ad una qualsiasi delle nostre iniziative od attività, fatevi sentire, iscrivetevi ed insieme potremo divertirci, magari sudando un po' in maniera salutare... 

Altro in questa categoria: « Numero 57 Numero 59 »

Contatti OMERO

logo omerobg+39 035 249 208
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
pagina facebook

UICI BERGAMO

logo uici bergamoLa nostra sede è ubicata presso la Sezione Provinciale dell'UICI
uicibergamo.org

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Please wait

logo omerobg